Come nasce una storia

Una strana foto, sgualcita, sgranata, nebbiosa. Un trafiletto su un vecchio giornale: “Stampa sera” del 15-16 giugno 1944, “XXII dell’era fascista”. Due pezzi di carta stropicciata, roba vecchia, scovata nel fondo di un cassetto di una credenza tutta scheggiata. Due  pezzi di passato, che in un attimo si trasformano in solidi appigli, ai quali aggrapparsi per iniziare una lunga scalata. E’ anche così che nasce una storia. O almeno è così che è iniziato il bizzarro  viaggio nella mia memoria, in quella della mia famiglia e di questo disgraziato Paese, che ho deciso di intraprendere. Stay tuned.

Lacchiarella

1608_02_1944_0057_0002

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...